Wednesday, November 29, 2006


Size matter - le dimensioni contano



This is just a sketch I did to project my Tree man for the wood elf army of Warhammer. I don't like the Games Workshop miniature at all, 'cause it's obviously an hulking figure, but with all those big branch... well, it's more similar to a woody octopus than Treebeard.
So I designed MY treeman. I want him big and absolutely not friendly. And it must remind a sort of woody giant.
The figure is 15 cm tall, while the normal human warriors are more or less 2,5.

Tria markers with pencil.

Ecco uno sketch che ho fatto pensando a come vorrò scolpire il mio Uomo Albero, per l'esercito di Elfi Silvani. Quello originale Games Workshop non mi piace molto: sembra più una piovrona di legno che Barbalbero. D'altra parte Barbalbero ha la faccia troppo pacciosa e godiva. Io voglio che il mio Troncone faccia un minimo di paura. E soprattutto che sia GROSSO. Un gigante di foglie, corteccia e cellulosa.

La figura dovrebbe essere alta più o meno 15 cm, mentre le miniature umane sono di 2,5.

Per la tecnica: Pantone e matita.

SEE YOU GREEN COWBOY!

Sunday, November 26, 2006

Il nuovo blog di Mr. Gallagher

Stefano, uno dei miei amici blogger, ha appena cambiato piattaforma, da (Smemo)MSN a SPLINDER.
Andate a leggere nuovi e vecchi post, perchè il pischello ha talento da vendere.


ALTREMENTI: cradle of design

A new issue of Altrementi came out.
What's Altrementi? Simple. It's the design student association of Politecnico di Torino.
We organize meetings, events and WONDERFUL PARTIES! :-D
During the last Salone del Gusto we exposed many prototipes of new objects related to cooking and food design.
We obviously have a magazine where you'll find focuses on new trends and especially glances on project culture and sustainable design.


I regularly write on the magazine.

What do you have to do now?
Go to fucina-altrementi.it and download the free *.pdf version of the magazine. Read it and possibly navigate the site to discover the old issues and the many things we did.
After that, click HERE and vote for our site.

We think that design is enjoyable and you can enjoy it too!



E' uscito un nuovo numero di Altrementi.

Altrementi è l'associazione degli studenti di design del Politecnico di Torino. Mediamente organiziamo mostre, conferenze e delle feste strafighe piene di alcool e belle ragazze! :-D
Un esempio delle cose che abbiamo organizzato è stata l’esposizione di numerosi prototipi durante il recente Salone del Gusto. Tutti gli oggetti esposti erano legati alla cucina e al design del cibo.
Tra le tante piccole cose che facciamo, per rendere questa sfera bagnata un mondo migliore, c'è il nostro magazine.
Regolarmente pubblichiamo articoli che trattano delle nuove tendenze del design, di cultura di progetto e di ecocompatibilità. Il tutto in un pacchetto fresco e dinamico, senza sconfinare nel terribilmente fighetto.

Io scrivo regolarmente sulla rivista.

Cosa dovete fare ora?
E’ molto semplice: andate su
fucina-altrementi.it e scaricate la rivista in *.pdf. Leggetela e navigate un po’ il sito per scoprire anche i vecchi numeri e le tante cose che facciamo.

Poi, già che ci siete, cliccate QUI e votate per il nostro sito.

Per noi il design è divertente e speriamo che possa diventarlo anche per voi!


SEE YOU DESIGN COWBOY!



Thursday, November 23, 2006

The black bird flew on the game shop





So, yesterday I came to the game shop, just to discover the many possibilities I have to use the prize I won.
Well, among the Games Workshop, Wizard and White Wolf stuff, I found also many classic games.
For example the Mah Jong.
Do you know what this game is?
Here you have the extract you can read behind the Dal Negro box:

"The Mah-Jong is an ancient game of Chinese origin whose history is fascinating as well as the game itself. The legend narrates of a Chinese fisherman who approximately 2500 years ago, during a night of storm, decided to do something in order to distract the crew taken from the panic… And, while he was thinking, holding small pieces of wood in his hands, he had the inspiration to sculpt 144 of them with several symbols. He taught the game to its men, than they forgot about the dispair. The fisherman called the game “Mah Jong”, wich means "sparrow", in honor of a small bird that always followed him"

WHAAAAAAT?!!?!?
So you're telling me that this f*ç#ing guy, while they were all sinking, just didn't have anything to do than creating a game with 144 cards??? But the best is the name. In that situation, the first thing you can think about is a damn sparrow?! I would have called it:"OHMYGOD-I-DON'TWANNA-DIE-SO-YOUNG!!!"
It fits...

Speaking about birds, I inked the Crow and I'm just trying to colour it with Photoshop...



Ieri sono andato al Centro Gioco Educativo. Tra le tonnellate di roba Games Workshop, White Wolf, etc, c'erano anche moltissimi giochi da tavolo classici.
Chi di voi sa cos'è il Mah Jong?
Ecco cosa c'è scritto sul retro della confezione Dal Negro:


"Il Mah-Jong è un gioco antichissimo di origine cinese la cui storia è affascinante tanto quanto il gioco in sé. La leggenda narra di un pescatore cinese che circa 2500 anni fa, durante una notte di tempesta, per distrarre i propri uomini presi dal panico, decise che doveva fare qualcosa... E, mentre meditava stringendo tra le mani dei pezzetti di legno, ebbe l'ispirazione di inciderne 144 con vari simboli. Insegnò il gioco ai suoi uomini, che si dimenticarono del proprio malessere. Il pescatore chiamò il gioco "Mah Jong", ossia passero, in onore di un piccolo volatile che sempre lo seguiva."

COOOOOSAAA???
Mi stanno dicendo che questo maledettissimo pescatore, mentre stavano crepando tutti in mare, non aveva niente di meglio da fare se non inventarsi un gioco con 144 pezzi di legno??!!
144, non uno di più, non uno di meno...
Ma dimmi te...
Poi il nome. Il nome è il massimo. In una situazione del genere puoi intitolarlo all passero? Voglio dire, al limite alla passera...
A me sarebbe venuto in mente qualcosa di più consono, tipo: "Mah, chissà se sopravviverò..." oppure "Ti prego non farmi morire così giovane!"


Ad ogni modo, parlando di uccelli, vi presento la versione inchiostrata (e con un accenno di colore digitale) del Corvo di un po' di post fa. Nella speranza di non trovarmi a progettare un gioco su una nave che affonda con una manciata di pezzi di legno...


SEE YOU GAME COWBOY...




Thursday, November 16, 2006

...UUUna splendidaaaa giornataaaaaaaa!!!

Oggi le cose sono partite subito bene: il prof di informatica ha blindato l'aula per chi è arrivato dopo le 9.00. Io ho provato a spiegare al camion e alla Fiat Punto accartocciata che il mio pullman aveva urgenza di passare, ma la ferraglia è muta e poco incline ad ascoltare...
Così sono stato costretto a saltare l'intera lezione.
Perdendo la firma dell'obbligo di frequenza.
PORC*#^!
In compenso mi sono rifugiato nell'altro laboratorio e ho pensato di tradurre in italiano il post di ieri sera.
Ci si mette un primino del computer a fianco a completare la magia. Avevo quasi finito il post che lui, magicamente, mi stacca con una mossa azzardata l'alimentazione.
PUF!
Sparito tutto.
Così ho dovuto ricominciare...

...E non siamo nemmeno arrivati a venerdì 17!

AIUTO!!

Wednesday, November 15, 2006

...And I've finally WON!





I can tell the news: I won the fantasy pin-up contest of Lista Ateneo, wich is a student association of Politecnico. I'm very happy, 'cause I projected the stuff for a long time and I spent a lot of hours working on it. The brief of the contest was presented in may, few days before my birthday, and I've thought about it during the last summer.

The first idea was showing a big duel between a magician and a knight on a dragon. The theme of the dragon was interesting indeed, also because of the success of Eragon and Eldest books. I did many sketches, in order to portrait the dragon. I was very keen on it.
I also thought about a young magic sword-man defeating a big and barbarian giant. I liked the chance of doing a dinamic composition with a huge figure in contrast with a small one.
But while I was doing more and more sketches and having many ideas, I saw some Red Sonya covers by Jim Lee and Gabriele Dellotto. The theme of the amazon was good, considering that many members of the comittee were male. I didn't knew it for sure anyway, so it was something like a bet...
I chose the red cardbord because it communicates passion. The action seems more drammatic and setted in an evil place. The girl has very strong muscles, as a real warrior should have. I'm training hard on musculature and this was a good opportunity to show the results of the study.

Yesterday I've obviously been at the cerimony. It's always exciting when they call your name and they give you the prize. All the people around you and the applause.
I'm still not accustomed...! ;-D

Anyway, the first price is interesting. 150 euros to spend in a fantasy shop in Torino, choosing between hundreds of Games Workshop miniatures and lots of role playing games. I guess I'll soon finish my Wood Elves army!


Bene, ho una bella notizia da raccontare. Sono ufficialmente il vincitore del concorso di illustrazione fantasy "Sentieri di Fantasia". La gara, interna al Politecnico, è stata promossa e organizzata da Lista Ateneo, un'associazione studentesca. Il bando era uscito a maggio, così prima della scadenza di settembre ho avuto tutta l'estate per fare ipotesi e raccogliere le idee.
All'inizio pensdavo ad un duello tra una maga e un cavalca-draghi. Lo scorso inverno ho letto sia Eragon che Eldest e il loro successo mi aveva caricato.
Poi il duello si era trasformato, passando ad un cavaliere ed un gigante barbaro. Fare una composizione contrastante con una figura immensa ed una piccola è tremendamente divertente.

Mentre riempivo la stanza di schizzi e studi, mi sono imbattuto in un paio di cover di Red Sonya, realizzate da Jim Lee e Gabriele Dellotto. Avevano il fascino dei vecchi Masters of the Universe e hanno fatto mettere in moto qualcosa. Le amazzoni sono di solito molto apprezzate dalla parte maschile delle giurie, ma non volevo fare qualcosa che fosse solo la classica gnocca discinta... Gli studi che sto facendo su anatomia e muscolatura mi hanno aiutato a caratterizzare il personaggio, dandole la grinta guerriera che avevo immaginato. Un altro elemento efficace è stato l'uso del cartoncino rosso. Come per il Joker che avevo già postato ( in realtà disegnato dopo questa guerriera) il colore aiuta a definire la drammaticità.

Ieri c'è stata la premiazione. E' sempre figo sentir chiamare il tuo nome con gli applausi come sottofondo! Non sono abituato....
Comunque il premio, pur non essendo al livello dei concorsi internazionali, è assolutamente gustoso:
150 Euro da spendere in un Centro Gioco Educativo, tra miniature Games Workshop e giochi di ruolo...
Credo che finirò il mio esercito di Elfi Silvani!!!

See you winner cowboy!

Thursday, November 09, 2006

I did a bad BAD thing...



Yes, I know.
I said in the last post that I lack time to draw.
But temptations are nasty, so I really can't resist.
And when you have a boring lesson and a new reprint of the Crow by J.O'Barr...

It's just 1+1.

This page needs inking and a black background...


Nel vecchio post (quello di Superman) mi lamentavo in lingua anglofona della mancanza di tempo per disegnare fumetti e pin-up. Tante cose da fare per l'università e lavori vari, che trovare un attimo per prendere la matita in mano...
Poi ti capita la classica lezione noiosa. Una fantastica ristampa de "Il Corvo" di J.O'Barr, presa in edicola con la serie Dark Side.

Non puoi uscirne fuori...

Adesso procederò con le chine e un bello sfondo nero...

SEE YOU IN HELL SPACE CROW

Sunday, November 05, 2006

Faster than a speeding bullet



It wouldn't be so bad. Unfortunately I don't come from Krypton, so I have to do things at the same speed as all other humans on this planet. Well, I could say even slower, 'cause I've never been a speedster.
So, during this last week, I just had to:
  • work for the System Design Class project
  • start thinking about a new internet site for a commission
  • keep on studying a new logo for a new company
  • collect informations and contacts to organize a workshop in Politecnico
  • eat something (possibly gluten free, cause I've coeliac desease :-)
  • sometime sleep and dream

The good side is that I can't get bored easy. The bad one is that I have not much time to draw new stuff.

Anyway this is a pencilling study for a Superman pin-up. It's a present for my friend Righi, who was in London with me this summer.

Righi is a lucky, little b#§t#rd, cause he's in Lucca with his girlfriend now. The best italian comic convention takes place there this weekend.

I guess he'll be back with a lot of Jim Lee and Simone Bianchi stuff.

My envy is upon YOU, Righi!!!! :-D