Monday, April 21, 2008

"...E' un altro degli sporchi trucchi di Dick Dastardly"...




La Writers Death Race continua. Al momento sono inaspettatamente secondo, in un continuo testa a testa con Lorenzo Bartoli, scrittore di grande esperienza e "papà" di John Doe con Roberto Recchioni.


Son cose belle e brutte insieme.

Nel senso che, per via del passaparola, si sta diffondendo sottobanco l'idea che il mio racconto non meriti e che i punti me li stia guadagnando al limite della regolarità.

Insomma, dicono che sto giocando sporco.

L'altro ieri mi becco un commento "vagamente accusatorio" da Paola Barbato, scrittrice di Dylan Dog.
Il piccolo battibecco ha coinvolto anche il Gabbrio. Ne potete leggere lo sviluppo nei commenti al mio racconto QUI e sul blog di Paola nel post della WDR.

PUNTO 1
Quello che mi ha fatto saltare è stata appunto quest'idea secondo cui io non possa essere sicuro della qualità dei voti che ricevo. Ovvero che la gente mi voti perchè sono io (O_O) e non perchè abbia apprezzato il mio racconto.
Trovo questa supposizione molto superficiale.

Perchè deve chiamarsi gioco sporco per me e per uno scrittore di fama, con un nutrito stuolo di fan, si tratta di naturale conseguenza della reputazione?
Chi l'ha detto che gli altri concorrenti non abbiano avuto voti ad personam?

MA SOPRATTUTTO, chi ha stabilito che quelli che hanno votato il mio racconto l'hanno fatto perchè sono degli stupidi automi che seguono solo il clientelismo di internet?
Perchè loro non devono aver apprezzato il mio racconto?

Non ho mai detto che il mio scritto sia il migliore della gara. Ho partecipato, ho giocato e sono aperto ad ogni esito e critica. Mi pare una bella occasione di confronto.
Però, discriminare quelli che mi hanno sostenuto non mi sembra corretto.
Nei loro confronti. Punto.
E' una questione di libertà di opinione...

Ho un racconto in gara. Che faccio, me lo tengo lì?

Ho sparso la voce, per farlo leggere il più possibile.
l'ho fatto principalmente nel mio blogg roll.
Alcuni di questi blogger (Baol, Francesco Falconi e Valberici) hanno segnalato ulteriormente la cosa.
Io mica conoscevo per filo e per segno tutti i loro visitatori.
E loro non conoscevano tutti me.
Hanno visto la news e sono andati a leggere il racconto.
E l'hanno votato.

Magari perchè gli è piaciuto, no?


Comunicare non significa dare via il culo. Secondo me non ha senso che questa critica venga da parte di chi, per professione, è solito presentare romanzi e fumetti in librerie e comic convention.

Comunicare bene non vuol dire comunicare il nulla.


Al prossimo post il PUNTO 2 della questione. Comunque ormai sono diventato il Dick Dastardly della gara, quindi non c'è da preoccuparsi.

Tanto Dick Dastardly non vince mai...!


CONTINUA...

11 comments:

Xtiana said...

Cazzo che nostalgia...

Fabrizio said...

Wacky Races è un capolavoro! :D

Fab

Analía said...

Ohhhh, good thing I understood at least half of the post hahaha, my Italian is going sooooo down!! Give me some classes, would you?
My favorite artist!! I hope u are doing fine Fab.
Take care sweety. hugsssssssss

Xtiana said...

Sulla Barbato non dico nulla. Io non la conosco. Ma a sentire quelli dello SGARGABONZI (vai sui link del mio blog e clikka "Acidshampoo") il suo hobby consiste nell'osannare se stessa. E te voi pure preoccupa'?

Fabrizio said...

@ Ani:
I have a short tale in a writing contest. There are also many competitors that works in italian comic industry. My tale's high in the top list. One of those pro, a girl named Paola Barbato, is dumping on me because I warned my italian blog friends about this thing.
They voted me and she thinks that with all this internet widgets I fucked up the contest.

And I obviously do not agree... :D

That's more or less the short story.

Anyway, thanks for the visit, i'm always happy to ear news from you!



@ Xtiana:
no, non mi preoccupo. E non sto nemmeno lì a fare storie sull'auto-osanna-nell'-alto-dei-cieli.
Ognuno possono scrivere quello che vogliono nei propri blog e tutti i blogger hanno un fondo di egocentrismo.
Ma fa parte del gioco.

Semplicemente l'idea che ho io della gara - e lo spiegherò meglio nel prossimo post - è attiva e dinamica, mentre quella di Paola è sostanzialmente statica.

Tutto qui.

Web 2 contro la finestra del bagno...

Fab

Fabrizio said...

...E con il commento precedente mi chiameranno di sicuro come consulente per i prossimi manuali di grammatica italiana...

GEEZ!

"L'Orrore Ortografico"

nei cinema... :P

Fab

Baol said...

Tutto sto casino perchè ho fatto un post in cui chiedevo di votarti?! Cavoli, ma cosa credono che le persone abbiano votato per te solo perchè gliel'ho detto io? E chi sono S.B.?!

Ciao Fab!

Fabrizio said...

"Baol, il terribile manipolatore di MEEEENTIIIII"

O di mentine... :D

Fab

Baol said...

io, di solito, mento sapendo di mentina :D

Baol said...

Mah...ieri ho postato un commento in cui dicevo che io "mento sapendo di mentolo" ma mi sa che era troppo stupido e si è autocensurato :D

Fab, ma c'è il tuo contatto mail da qualche parte qui? :)

Fabrizio said...

C'era, c'era. Non lo avevo ancora filtrato. Sorry

La mia mail è nel mio profilo personale...

Fab