Thursday, May 15, 2008

Grosso Guaio a Chinaturin: a cena e in Panda con Licia Troisi!
Fiera del Libro/Torino Comics 2008 - Prima parte


Licia e Giuliano arrivano a Caselle più o meno alle 9.30 di sabato sera.
Ad attenderli la Vostra Beneamata Coppia a Delinquere. Fab e
Gis.
Breve viaggetto by car e portiamo gli amici fantasy al Meridien, l’albergo del Lingotto di Torino.
Con ironica disinvoltura parcheggio la Spacechili Panda nel ristretto spazio che intercorre tra una mercedes e l’altra!
Valberici direbbe che la panda ha un qualcosa di mitico. Come Davide contro Golia, probabilmente. ;)



Dopo una breve pausa alberghizia, in cui faccio in tempo a commuovermi davanti ad un tavolo di Mollino, ci incontriamo con

Sandrone Dazieri e si va a cena.
Sono ormai le 22.30, è tardi e le cucine nei posti vicini al lingotto stanno per chiudere.
Finiamo in un locale di fortuna qualche isolato più in su, in via Nizza, direzione Centro. L’aria è quella del tipico ristorante/pizzeria napoletano. Il locale sembra affollato. Troneggia la scritta “specialità pesce”. Difatti il déort è pieno di gente che consuma impepate di cozze in allegria. Sui piatti solo pizza e specialità marine. Decidiamo di entrare.
E qui la sorpresa.
L’intero locale è gestito da una numerosa e vivace famiglia di cinesi. Ma di nuvole di drago e involtini primavera nemmeno l’ombra. Tutta roba italianissima.

Sembra una shekerata tra “Grosso Guaio a China Town” e Spaccanapoli! O___o


Che io mi trovi strabene con Licia e Giuliano non è una grossa novità. Sono due persone splendide. Davvero. Anche se il tempo che abbiamo trascorso insieme è stato relativamente poco, non si riesce a far passare cinque minuti senza trovare un argomento su cui chiacchierare amabilmente.


Con loro mi sento a mio agio e spero che la cosa sia gradevolmente reciproca.
Con Sandrone, invece, era la prima volta che mi trovavo a chiacchierare senza una cornice editoriale intorno. E devo ammetterlo, avevo un po’ di soggezione. L’atmosfera però si è distesa dopo pochissimo e ci siamo tuffati a pesce nei più svariati argomenti di pop-culture. Eravamo tutti adepti della Setta del Fantastico a quel tavolo. Tanto che, vuoi per il gergo, vuoi per i discorsi, abbimo scavalcato i cinesi partenopei nella classifica delle “strange people” del locale.
E a me essere una “strange person” piace un mucchio… ;)

Di cosa abbiamo parlato?

Di Iron Man, dei film di Death Note, di GTA 4, di scrittura, di documentazione per la creatività.
E di anticipazioni dei futuri progetti di Licia.
Ora non fatevi strane idee, perché non penso proprio che Sandrone riveli a me e a Gis cose sconcertanti. Molto probabilmente sono cose venute fuori e sparse sottovoce ad altre presentazioni.
Ma navigando in acque sconosciute, eviterò accuratamente di rivelarvivi alcunché.
Così posso sgargiarmela all’infinito senza sapere nemmeno che arrosto ho in pentola! :D

Quello che posso dirvi è che per la seconda volta ho avuto il computer di Licia nel bagagliaio della macchina.
IL FUTURO DEL MONDO EMERSO ERA NELLA MIA PANDA!


Ma vi rendete conto???

La serata è finita dopo il caffè.

Siamo tornati tutti tra case ed alberghi, in fuga da un subdolo e gelido vento.

Pronti per la signing session del giorno dopo…


CONTINUA...

8 comments:

imp.bianco said...

Due o tre cose le hanno rivelate anche a me... ma meglio stare muti come pesci! non si sa mai... l'unica cosa che possiamo rivelare... è che... il Mondo Emerso è stato originato da un rutto di Mad Dog! XD

X-Bye

p.s.: uff... quel dannato demone ribelle mi chiede di darti se si è parlato di lui... che egocentrico... xD

naeel said...

e foto? niente? neanche dei cinesi? :-( salutami la gis :-)

Fabrizio said...

@ Impo:
abbiamo ruttato alla sua salute!

@ Naeel:
per la gioia dei tuoi occhi ho aggiunto la foto della Chili Racer.
Ti piace? :D

Fab

Valberici said...

La prossima volta ci mettiamo d'accordo.
Mentre voi mangiate io arrivo con un hard-disk e copio tutto :D

Baol said...

Quando sono stato a Milano, tempo fa, sono stato a mangiare in un ristorante come quello, a guardarne l'arredamento sembrava il più tipico dei ristoranti cinesi, i camerieri erano cinesi, i cuochi anche...ma faceva cucina italiana ed avevo la netta impressione che se gli chiedevo un involtino primavera si sarebbero offesi O____o

Fabrizio said...

@ Val:
ci ho pensato. Ma sono arrivato alla conclusione che sapere gli spoiler con eccessivo anticipo e tenere il segreto fino all'uscita è una tortura infinita! :D

Preferisco le anteprime a breve termine ;)

@Baol:
no, lì l'arredo era italianissimo.
Un clone di Gennaro Esposito...!

Xtiana said...

Mi rifiuto di fare la parte della curiosa perciò mi limito a chiederti... Com'era Iron Man?

Fabrizio said...

TAMARRO. E divertente. Che poi è l'attributo principale che dovrebbe avere un film del genere.
Grande bravura dell'attore protagonista e fantastici gli effetti speciali.

Un po' come transformers. Non è un film che si pone alti obiettivi culturali. Ma si pone alti obiettivi di intrattenimento. E li centra in pieno! ;)

Tuttavia Nolan con Batman non lo batte nessuno. Il suo modo esagerato di porsi nei confronti della doppiezza è sensazionale.
Dark Knight uber alles...