Sunday, September 21, 2008

Sfanculizzando su Facebook





Quando ero piccolo avevo un nomignolo nel quartiere. Me l'avevano affibbiato i tamarri dell'estate ragazzi e mi rimase appiccicato per anni. Roba che la gente che mi conosceva mi fermava per strada chiamandomi in quel modo. Non era una parola offensiva, vorrei precisarlo. Ma era un titolo che descriveva tutto quello che posso sembrare e tutto quello che in realtà non sono. Un nickname supeficiale, dato per sfottere e propagatosi come la peste.

Sono passati anni. La gente cresce e dimentica. Nella maggioranza dei casi sono riuscito a levarmi di dosso quel nomignolo, che proprio non riuscivo a sopportare. Anche se alcuni in zona, non sapendo nulla di quello che è stata la mia vita dopo, ancora mi identificano in quel modo.
Amen, chi se ne fotte. Tanto non li vedo nemmeno.

Qualche giorno fa aggiungo una conoscente della zona su Facebook.
Mai stati particolarmente amici. Però si stava nella stessa compagnia. Non la vedo da secoli, quindi ci ho pensato un po' prima di inserirla nei contatti. Era uno di quei nomi che: "massì, effettivameeeeente la conosco... vabbè,dai... CLICK!"
Però il dubbio mi era un po' rimasto.

Mi arriva oggi un wall dalla suddetta.
Inizia chiamandomi con quel vecchio nomignolo.
Poi accorcia il tiro perchè "ah, già...non ti chiami più così..." ma allora LO SAI.

"è che sono rimasta indietro di una decina di anni...!"
Già. Un po' come John Titor.


"ho visto i disegni...sono tuoi?"
La mia firma potrebbe essere un utile indizio.


"io continuo ad abitare a XXXX, vuoi dire che non ti incontro mai nemmeno per caso...?"

Chi l'avrebbe detto con quali forme inaspettate si può presentare la fortuna?




Voleva fare la simpaticona. Mi piace.
Sono un simpaticone anche io...

Seleziono la lista degli amici aggiunti recentemente. Vado nello spazietto con la sua foto.
Clicco sulla "x".
Sei proprio sicuro? Fidati, Facebook, fidati. E' meglio così. Gli do la conferma che non avrei dovuto dargli giorni prima.

Veloce e pulito.


Ora alcuni di voi penseranno che sono permaloso e che ho esagerato. Ed è molto probabile che abbiate ragione.
Ma secondo voi,
in facebook e altrove...

...c'è davvero tutto 'sto bisogno di rompicoglioni??!!







Post Scriptum:
Lo so che vi è rimasta la curiosità di conoscere il famoso nomignolo.
No problem.
Potete sempre aspettare che Roberto Giacobbo dedichi una puntata di Voyager
al tema...

11 comments:

Valberici said...

Hai fatto bene...e sai perchè?
Perchè il tempo è prezioso ed è inutile sprecarlo. :)

Thirrin said...

addirittura cancellarla da faceboock... ascolta me, ragazzo mio... ti sei sprecato! dopo domande idiote come quelle, io sarei andata diretta dalla vittima a mazzarla.
ù_ù

p.s. non ho capito il nomignolo... che sono scema??

Fabrizio said...

@ Val:
vedi? Sono d'accordo anche io.

@ Thirrin:
no, non lo sei. Sono stato vago apposta per non farlo capire.
Altrimenti l'avrei scritto!
:D

Fab

Lo Sparviero said...

Ora la mia vita ha un nuovo scopo: conoscere quel nomignolo!! XD

Baol said...

Questo post mi conferma ancora di più quello che penso: i social network non mi avranno! :D

Analía said...

Fab I need your help and if possible, you readers'!! I'm encouraging my students to write using the Internet, but I think it would be great if they see people from different countries are coming to read them. Please, pay them a visit and leave a comment. Kiss and thanks!!
Here are the links:
http://donotreadmythiblog.blogspot.com
http://preprofwritingproject.blogspot.com

:( clowns are scary

Fabrizio said...

@ Sparviero:
le piramidi e gli alieni proprio non ti attirano, eh?

@ Baol:
si può vivere anche senza, ma non fanno poi così male...

@ Ani:
Don't worry, lemme just write a new post...

Fab

Fab

Fed said...

naaaaaa, non è un problema di soprannomi o di essere permalosi, è che di rompicoglioni ce ne sono così tanti per strada che davvero uno non ha bisogno di cercarsere altri su internet, no?

Fabrizio said...

Parole Santissime

Xtiana said...

La tua amica non è una rompicoglioni. Quelle hanno personalità. Tu invece ti sei imbattuto in un oca, fidati.
Ps: Facebook è il male...

Fabrizio said...

@ Xti:
Uno strumento del maligno, assolutamente.
Non hai idea del brivido di soddisfazione che ancora mi scorre addosso pensando a quella clickata di addio...!

Fab