Monday, October 27, 2008

Lucca. Qualcosa di mio



Il titolo potrebbe suggerire un post sentimentale e intimista nei confronti della Fiera del Fumetto.
Niente di più lontano.
Anzi, annuncio: a Lucca quest'anno non ci sarò. Sto senza il becco di un quattrino e ho un bel po' di impegni per la tesi. Nonostante mi dispiaccia parecchio, sono costretto a rinunciare.

MA...

Qualcosa di mio a Lucca ci sarà. Per la prima volta.
Troverete una mia illustrazione
su Mono #5, nella pagina dell'editoriale.
Per quelli che non sanno cosa sia, cito dal BLOG :

"Mono è una rivista monotematica antologica, che affianca l’arte sequenziale all’approfondimento critico.
Mono è una rivista composta da monotavole originali autoconclusive disegnate da una squadra di autori di primo piano"

Creata da Marco Rizzo e Sergio Algozzino, per la casa editrice Tunuè, Mono ha ospitato singole tavole dei migliori autori italiani di fumetti e di validi esordienti.
Giusto per farvi un elenco, a spanne:

Roberto Recchioni, Carmine Di Giandomenico, Ausonia, Giorgio Pontrelli, Ivo Milazzo, Luca Boschi, Riccardo Burchielli, Corrado Mastantuono, Giuseppe Camuncoli, Alessandro Barbucci, Davide Gianfelice, Luca Enoch, Diego Cajelli, Lorenzo Bartoli, Paola Barbato, Marco Turini, Roberto Diso, Daniele Caluri...

E sono solo quelli che mi ricordo. Ce ne sono molti altri.
Su ogni numero di Mono, trovate Monotavole di almeno una trentina di autori.

Per Mono # 5 - il cui tema è "Passione" - è stato indetto un contest a cui hanno partecipato decine e decine di esordienti.

Insomma, Mono rulla.





La cover del numero che troverete a Lucca è firmata da un giovane e sconosciutissimo esordiente, che porta il nome di Milo Manara.
Di solito, sul nostro pianeta, l'editoriale è una o due pagine dopo la copertina.
ERGO, sto dietro al Manara Nazionale.
(Fatevi un'idea delle mie condizioni psico-fisiche... ^__^ )


Troverete Mono allo stand E 50, quello appunto della Tunuè. Giusto per essere precisi, esattamente davanti egli stand di Alex Ross Art e Simone Bianchi, nel padiglione dedicato agli editori.
(Mmm... dietro Manara e davanti Simone Bianchi. Cos'è, fantascienza o un'ammucchiata?)

Per quelli che mettono mano alla calcolatrice, Mono costa sui 6,90 Euro. Magari penserete che per uno spillato sia caro, in confronto a quello che comprate di solito in edicola.
Tuttavia vi farei notare:
  1. Sette sacchi, per una rivista che ha tutta l'aria di diventare un cult, non sono davvero nulla.
  2. Quanti dei vostri 100% Marvel o Edizioni Absolute aiutano i bambini meno fortunati? Mono, grazie ad Intervita, sostiene l'adozione a distanza di un bambino peruviano. Scusate se è poco... ;)
  3. Infine, è la prima - e si spera non l'unica :P - illustrazione pubblicata dal sottoscritto per una casa editrice seria


Ma che volete di più?
(una preview...? )


.
.
.

8 comments:

Valberici said...

Complimenti...del resto non mi aspettavo nulla di meno da te ;)

Baol said...

Sono sicuro che sarà fantastico!

Io volevo andarci, quest'anno...oh, ma noi quando ci si incontra? Quando vieni a Milano?

Fed said...

a Lucca non ci sarò neanche io questa volta!!!! -___-
trsitezzonissima.
Ci diamo tutti appuntamento all'anno prossimo?

Fabrizio said...

@ Val:
thanks, man! Appena finisco il racconto per sanctuary e lo invio al concorso, ti mando una preview... ;)

@ Baol:
tra la fine del mese e l'inizio del prossimo sarò blindato. Ma non è detto che nella seconda metà di novembre...

@ Fed:
ma anche sì. Oppure a Mantova. Anche quella è una bella fiera...


Fab

Coredo said...

Grande fabry!
complimenti!

IL GABBRIO said...

Grandissimo! Non mi sono perso un numero di mono, anche questo sarà mio!
A lucca ci vado, con una scarpa e una ciabatta...sperando che le cose vadano bene...
Io ancora non ho capito come fare per collaborare a Mono...!

Fabrizio said...

@ Coredo:
grazie a dio, non tutte le committenze sono uguali... ;)

@ Gabbrio:
mi hanno contattato al brucio, tramite internet, con una deadline molto corta. Io avevo le matite calde per lo storyboard della tesi e ho messo tutto nel calderone... ;)
Spero che da qui partano nuove collaborazioni, ovviamente.

Fab

Baol said...

Io ti aspetto allora!

Così mi porti il disegno ed il manifesto :P