Thursday, February 19, 2009

I cartelli di Povia






.

8 comments:

Hanuman said...

Io ti stimo profondamente comunque, ma ogni tanto mi ricordi che non ti stimo abbastanza!

Fabrizio said...

Ehehehe, ne riparliamo alla fine della Tavola...! ;)

imp.bianco said...

Povia è un demente...

X-Bye

Valberici said...

Povia chi?

:D

david santos said...

Hola, Fabrizio! Tiene una buena semana!

licia said...

geniale.
Comunque, faccio notare che Povia non solo se la piglia coi gay, ma anche col divorzio (Luca soffre tanto perché quei degenerati dei suoi genitori hanno divorziato) e con le donne (Luca è tanto infelice per colpa della madre).
Evidentemente voleva proprio stare in una botte di ferro davanti agli occhi del Vaticano

aLeX said...

questa cosa che hai fatto è geniale..
niente da fare.. complimenti!
povia credo invece che sia senza speranze.. di una piccolezza unica..

saluti esoterici..
aLeX

Fabrizio said...

@ Impo, Val e aLeX:
mmm... più che PoVia, Via Po che si butta direttamente nel fiume..

@ Licia:
ho letto un paio di interviste ai tempi del piccione.
Povia è un concentrato di ignoranza, fascistucolaggine e cattolicismo da estate ragazzi.
Finchè fa canzoni semplici in stile filastrocca, risalta il fatto che è un buon musicista.
Appena piscia un attimo fuori, ti rendi conto che oltre non riesce ad andare...

Fab