Saturday, March 07, 2009

Dà da pensare...




...un paese come la Spagna.
Anni fa lo guardavamo dall'alto in basso, come il fanalino di coda dell'Europa. La ruota gira e adesso sono loro a ricambiarci il favore, finanziando progetti sull'energia rinnovabile, investendo nei giovani e nella cultura e infine ampliando i diritti della propria democrazia.
Fa male guardare la Spagna, perché rappresenta l'Italia che avremmo potuto essere.
E che non siamo.


2 comments:

licia said...

Sulla Spagna: al di là della bellezza del discorso in sé (finalmente qualcuno che dice le cose come stanno, uno che non si fa guidare dalle opinioni della maggioranza, ma cerca di stimolare una coscienza etica e civica nella gente), è già significativo che i deputati spagnoli tra loro si chiamino "signore" e "signora", piuttosto che con appellativi ridicoli come "onorevole".

Sulla Carfagna: a parte le poche idee ma confuse, non trovo sia meno presentabile del 90% dell'attuale destra italiana. Dice quel che un qualsiasi Bondi dice tutti i giorni al tg.

Fabrizio said...

Concordo. Anche a me piace l'appellativo "signori".
La Carfagna sui suoi colleghi ha un grosso vantaggio.
Risulta molto meno raccapricciante, se si toglie l'audio del televisore. Purtroppo con gente tipo Bondi o Calderoli questa cosa è drammaticamente inutile...

:P

Fab