Friday, October 16, 2009

Gli alieni a Torino e lo Swahili al District 9









Mentre District 9 è ancora a spasso per le sale, io vi propongo quello che può essere il "parallelo italiano" della pellicola di Blomkamp.
Girato a Torino, il film si è legato a una mostra urbana, ospitata in varie fermate della metro, che ha raccolto e presentato i vari scenari cittadini immaginati dalla fantascienza.
Afterville, rispetto a District 9, è un film molto più intimista . Non si parla di convivenza di etnie e di razzismo. Il punto della questione è:"cosa faresti tu il giorno della fine del mondo?"

Su District 9, di cui trovate due belle recensioni qui e qui, ho una piccola curiosità da svelarvi.
C'è un blooperino veramente difficile da scoprire per la maggioranza degli occidentali.
Avete presente la scena in cui il protagonista si trova ad affrontare la gang di criminali nel distretto? Ecco, questi delinquenti parlano Swahili.
Che c'è di strano, direte voi? Che il film è ambientato in Sud Africa, e in numerose sequenze viene detto che il gruppo di delinquenti è Nigeriano.
Ora, nè in Nigeria, nè in Sud Africa si parla Swahili. Si parla Afrikaans, Inglese, Zulu, Igbo, ma non lo Swahili, che è tipico dei paesi dell'Africa Orientale, come Tanzania e Kenya.

Quante cose si scoprono, se guardi i film con un amico Masai, nevvero? ;)



4 comments:

gnappetta said...

bellissimo.. l'ho visto a una rassegna di cinema all'aperto. avevo smesso di cercarlo su youtube, grazie del post!

Fabrizio said...

Spacechili Al Vostro Servissssio, Madame

AnitaBook said...

Ciao, sono Anita de "L'Ora del Libro"^^
Posso aggiungere il tuo blog nei preferiti del mio?
Grazie anticipatamente.

Fabrizio said...

Ma certo che puoi! -__^