Monday, November 30, 2009

Valori di un Nuovo Futuro







.
Mio cuggino!






Sabato prossimo i Distance Fillers si esibiranno al Manhattan Pub in Via Giachino 46, qui a Torino. Che hanno di speciale questa giovane band Screamo? Semplice: Sandro, la main voice, è nientepopodimenochè mio cugino. E dato che in Italia siamo tutti una grande famiglia, non potevo non segnalarlo.
Ergo, sabato mi troverete al Manhattan - circondato da teenager - ad ascoltare il sound delle nuove generazioni.
Il Manhattan, per altro, è un locale particolare. E' stato arredato apposta per sembrare una delle peggiori bettole di New York, ma fanno una pizza enorme, grande quanto un tavolo. E quando dico "grande quanto un tavolo" non sto scherzando. Purtroppo è tutta roba che con la mia celiachia posso solo sognarmi.
Comunque, se avete la possibilità, fateci un salto.
Fatelo per solidarietà: almeno io e la mia ragazza non saremo gli unici quasi trentenni a rischiare l'ictus, facendo headbanging nel locale. ^__^






P.S.: se siete dei metallari integralisti (e avete scritto Wunderkind), se non vi piace l'Emo Punk e rimpiangete i vecchi tempi in cui il rock era una cosa sssseria, sappiate che c'è sempre il rischio che sia il country a diventare la musica dei gggiovani...

Saturday, November 28, 2009

Anche i Jedi aggiornano Facebook




Altri status update dei personaggi di Star Wars li potete trovare QUI.
Buon week-end!



Friday, November 27, 2009

Paranormal Activity: un film più agghiacciante di Twilight






L'unica cosa veramente terrificante del film è il pensiero che Steven Spielberg si sia spaventato guardandolo.
No, davvero, io per Spielberg ho un'ammirazione sconfinata, ma Paranormal Activity è una delle più grandi cagate del secolo.
  1. Non fa paura. Sono gli attori del film che fingono di essere spaventati. Non voi.
  2. E' noioso. La maggior parte del film è fatto di litigi e chiacchiere tra i due fidanzati.
  3. Non succede assolutamente niente. Quasi tutto quello che vedete nel trailer fa parte dell'ultima mezz'ora della pellicola. Se cercate "Ghosts" su You Tube trovate roba ben peggiore.
Paranormal Activity è stato girato come un film porno "amatoriale".
Purtroppo, però, senza le trombate.
Il 5 febbraio uscirà in Italia. Fatevi il piacere di non finire come gli spettatori del trailer, che sono spaventati per il film e non dal film...







Intanto, sul fronte horror, tornano facce conosciute.
Salutate il nuovo Freddy...


Thursday, November 26, 2009

Influenza A: improbabili coincidenze.


BELL TOLLING for the Swine Flu (CAMPANAS por la gripe A) subtitled from ALISH on Vimeo.




Teresa Forcades Vila è una suora catalana.
Prima di prendere i voti si è laureata in medicina all'Università di Barcellona, si è specializzata in Medicina Interna alla New York State University ed è tornata a Barcellona per frequentare il dottorato di Salute Pubblica.
Già che c'era, si è laureata in teologia ad Harvard. Ora vive nel monastero di Saint Benet a Motserrat.
Recentemente ha registrato questo video, in cui vengono messe in luce le irregolarità dietro all'influenza A H1N1.

Faccio un rapido elenco, ma vi invito a guardare il video per capire meglio. Trovate la traduzione in italiano e i riferimenti principali a questo link.

  1. A fine gennaio 2009, la filiale austriaca della casa farmaceutica
    nordamericana
    Baxter distribusce 72 Kg di materiale a 16 laboratori, tra Europa Centrale ed Europa dell'Est. Serve per la preparazione di migliaia di dosi di vaccino contro l'influenza stagionale.
    Un tecnico di laboratorio della BioTest, in Repubblica Ceca, decide di provare i vaccini su dei furetti: schiattano Tutti!
    Si inizia ad investigare su cosa consistesse il materiale inviato dalla Baxter. Si scopre che conteneva dei virus attivi - non depotenziati - dell'influenza aviaria (virus A/H5N1) e dell'influenza stagionale (virus A/H3N2).
    Diffondendoli nella popolazione si sarebbero create le condizioni perchè i due virus si combinassero, potenziando l'alta mortalità dell'aviaria con l'alta contagiosità della stagionale.
    Praticamente un virus killer...

  2. il 29 aprile 2009, appena 12 giorni dopo i primi casi registrati
    dell'influenza A, la direttrice generale dell’OMS Margaret Chan dichiara
    che il livello di allarme per il pericolo di pandemia si trovava nella fase 5: ordina, quindi, a tutti i governi degli stati membri dell'OMS, di attivare i piani d'emergenza per il massimo allarme sanitario.
    Un mese e mezzo più tardi, l’11 giugno 2009, la dottoressa Chan dichiara che nel mondo c'è già una pandemia (fase 6) causata dal virus A/H1N1 S-OIV 11.
    Tuttavia
    nel mese di maggio l'OMS aveva cambiato la definizione di pandemia.
    Prima del maggio 2009 per poter dichiarare una pandemia era necessario che morisse, a causa di un agente infettivo, una proporzione significativa della popolazione. Questo requisito — che è l'unico che conferisce senso alla nozione clinica di pandemia e alle misure politiche che gli vanno associate— viene eliminato nella nuova definizione.
    Ci troviamo quindi con un virus "pandemico" che ha una mortalità molto più bassa della normale influenza stagionale, ma che implica le stesse contromisure delle peggiori epidemie.


  3. Quali sono queste conseguenze politiche?
    Nel contesto di una pandemia è possibile dichiarare obbligatorio il vaccino per determinati gruppi di persone o perfino per tutti i cittadini. Con la pandemie l'OMS non consiglia le nazioni, le obbliga a seguire determinate direttive. Tutti i paesi membri sono obbligati a far compiere la legge, imponendo una multa o perfino la prigione (nello stato del Massachusset la multa prevista per casi come questo può arrivare ai 1.000 dollari per ogni giorno che passa senza essersi vaccinati 15).


  4. Il problema è che ci sono tre novità che riguardano questo vaccino.
    Prima novità.
    La maggior parte dei laboratori sta preparando il vaccino in due dosi, senza dimenticare la somministrazione di quello per la stagionale.
    Chiunque segua queste raccomandazioni si espone a una tripla iniezione di virus, che teoricamente moltiplica i possibili effetti secondari.
    Tuttavia nessuno sa con precisione quali possano essere gli effetti, visto che finora non è mai stato fatto.
    Seconda novità.
    Alcuni dei laboratori responsabili hanno deciso di aggiungere al vaccino dei coadiuvanti più potenti rispetto a quelli utilizzati finora nel vaccino annuale.
    I coadiuvanti sono sostanze che si aggiungono al vaccino per
    stimolare il sistema immunitario: possono moltiplicare per dieci la risposta immunitaria. Il problema è che nessuno può garantire che questo stimolo
    artificiale del sistema immunitario non provochi malattie autoimmunitarie gravi
    dopo un certo tempo: famosa per i vaccini di questo tipo è la paralisi ascendente di Guillain-Barré.
    Terza novità.
    Pare che le compagnie farmaceutiche stiano esigendo dagli stati la firma di accordi che conferiscano loro impunità nel caso che i vaccini abbiano maggiori effetti secondari del previsto. Insomma, niente class action e risarcimenti, se le cose vanno male.
    Gli Stati Uniti hanno già firmato un accordo che assolve sia i politici che le case
    farmaceutiche da qualunque responsabilità per gli effetti secondari del vaccino.

Ora, nonostante gli appelli alla confusione in TV, abbiamo visto dalle statistiche che l'A H1N1 non è un virus così aggressivo. Ha davvero senso rischiare - nel caso migliore - la paralisi di Guillain-Barré? Nel caso peggiore, la Baxter è una delle case che producono i vaccini. Se ci fossero ancora le contaminazioni che hanno sterminato i furetti?
Si sta parlando di mutazioni più aggressive. Ma i virus dell'influenza non sono praticamente cambiati negli ultimi 70 anni.
Dovrebbero farlo proprio adesso, incrementando le vittime?
Anche se fosse, il vaccino attuale non funzionerebbe contro il virus mutato. E se le morti fossero portate da un altro virus aggiunto - tipo quello della Baxter - anche lì servirebbe un nuovo vaccino.

Io non ho verificato tutti i riferimenti.
Ergo, prendete tutto questo con le molle. Ma ho ricevuto l'informazione da una fonte di cui ho fiducia. In più la dottoressa Teresa Forcades Vila esiste sul serio: ho trovato il suo blog sul sito delle congregazioni catalane. Ho postato questi link sul blog di Paolo Attivissimo, nel caso non li avessero ancora visti.

Sul blog di Le Scienze c'è anche chi fornisce dei buoni motivi per vaccinarsi, ovvero l'immunità del branco. In pratica, oltre un certo numero di individui vaccinati, i virus non attecchiscono più. Statisticamente vengono soffocati. Chi non si vaccina scarica le sue responsabilità sugli altri membri della società, gravando sui più deboli.
Il problema è che la regola del branco potrebbe essere traslata anche per le case farmaceutiche: potrebbero riempirsi le casse, scaricando i sacrifici sulla popolazione.

Io ho fatto ieri il vaccino della stagionale. Per la prima volta.
Avevo intenzione di farlo già da prima del casino, visto che lo scorso inverno mi sono beccato febbri varie per ben 5 volte. Ho preso anche una bella dose di vitamine, caso mai... ^___^
Non sono refrattario alle medicine per partito preso.
Ma il vaccino per la suina non ho intenzione di guardarlo nemmeno da lontano.
Nonostante la celiachia sia considerata una malattia cronica..


EDIT: Impo mi ha segnalato l'intervento del Ministro della Sanità della Polonia
Lo posto, nel caso vi sia sfuggito.





Le buone ragioni per vedere questo film.





  1. E' prodotto dai fratelli Wachowsky

  2. Lo hanno girato a Berlino

  3. La sceneggiatura è di J. Michael Straczynski


  4. E' FOTTUTAMENTE ZEPPO DI NINJA!!!! C'è bisogno di altro?!


Sci-Fi Wire lo descrive come il film più equilibrato dei Wachowsky, nel mix tra dialoghi e azione. Io sposo il commento che un certo Cunaxa ha fatto alla recensione:

"You see ninja movies are like porn... you only need 2 lines of dialogue to set up the action"

"Vedi, i film di ninja sono come i porno... ti servono 2 righe di dialogo per innescare l'azione"

Ecco, non aspetto altro che questo nuovo, tamarrissimo, porno-ninja-movie...

Ninja Assassin esce in Italia il 4 dicembre.
Se ho culo, quella sera trovo un modo per vedermi i Muse al Palaolimpico.
Quindi?
CHISSENE, me lo vado a vedere il 5 no? ^___^





Wednesday, November 25, 2009

Signorina in Sheffield






La mia amica Marta Musso è andata a Sheffield.
Ufficialmente è lì per segure un master di giornalismo, in un paese dove non esistono Bruni Vespe e Vittori Feltrii.
Ufficiosamente ha espatriato per seguire tutte le band indie-rock che le capitano a tiro. E a Sheffield non è difficile, visto che i musicisti li coltivano come le gardenie sul balcone.

Potete seguire le avventure di Marta in italiano sul sito di Acting Out magazine:
Twinnings #1
Twinnings #2

Oppure, potete seguirle in inglese sul sito del giornale dell'Università di Sheffield:
Prima Puntata: "Of naked women and the principles of constitution"
Seconda Puntata: "Of crime and punishment"

Marta scrive anche sul Music - Blog, ogni martedì, raccontando gli incontri ravvicinati con le band a Sheffield.


Fiondatevi a leggere, altrimenti sono 10 Bliss e 20 Plug-In Baby, da cantare in ginocchio davanti al live dell' Absolution Tour...


Tuesday, November 24, 2009

Lo Zen del Cinema 6.



Ovvero, le piccole perle di saggezza che ho imparato grazie ai film.
Oggi metto in guardia i lettori, perchè...

"Ci sono cessi pubblici in cui non puliscono da 65 milioni di anni."

Regolatevi.

("
Jurassic Park" di Steven Spielberg, 1993)


Sunday, November 22, 2009

Chissà che direbbe Miyazaki






Non il solito Totoro, almeno.
Brrr, spero di non incontrarlo sotto casa...



Saturday, November 21, 2009

All'asta su eBay sangue e cervello del Duce






L'ha denunciato la nipote, Alessandra Mussolini. Qui l'articolo di Repubblica.
La cosa ha un chè di inquietante. Ma mi chiedo io, chi può essere cos' malato da comprare un simile articolo? E per farci cosa? Studiarlo? Clonarlo? Riempire il frigo?

Mmm... aspettate... che sia stato lui?

Secondo me qualcuno l'ha ingaggiato per cambiare la testa di qualcun altro...


Friday, November 20, 2009

Quando Twilight diventa un problema





io9.com ha stilato la classifica dei 30 prodotti Twilight più disturbanti.
Ho selezionato per voi i più terrificanti.
Già potete ammirare Barbie e Ken versione Bella & Edward, ma quello non è nulla.
Continuiamo con il meraviglioso lenzuolo per notti sognanti...




...da abbinare con una bella (e lugubre) corona da letto vampirico.




Se siete delle Twilight Mom, potete appiccicarvelo sulla macchina, sempre che questo non sia un incentivo per gli incidenti stradali.




Che ne dite delle mutande con la faccia di Edward? Si possono anche mettere al contrario, per avere il volto del vampiro posizionato in direzione intima.




Se questo non bastasse, c'è anche il vibratore glitterato. Da mettere in frigo, per rendere al meglio l'esperienza del gelido corpo vampirico...




Infine, potete simulare il buon fine dell'accoppiamento con la ricostruzione peluche del grembo di Bella!! (BLEEEUUURRRRGGGHHH!!! °____° )




Vi ricordo che New Moon è uscito il 18 novembre. Ergo, c'è il rischio di incontrare vampiri per strada: agliomunitevi, mi raccomando!




robert pattinson edward cullen gay
Il documemtario segreto di Transformers 2





Ovvero come la maggior parte del budget sia stato usato per creare la figaggine di Megan Fox in computer grafica. ^__^
Ah, Megan...


Transformers 2 secret feature

The entire CGI budget of the film goes to digitally mastering Megan Fox's hotness. ^__^
Ah, Megan...

Thursday, November 19, 2009

Ariano Natale






A Coccaglio, in provincia di Brescia, il sindaco ha lanciato l'operazione "White Christmas", dove il bianco non si riferisce alla neve, ma al colore della pelle preferito dalla giunta di centro-destra.
L'obbiettivo è quello di "fare pulizia" perchè, secondo l'assessore alla sicurezza, "il Natale non è la festa dell'accoglienza, ma della tradizione cristiana, della nostra identità".
Probabilmente della LORO identità. L'operazione non ha nemmeno ragioni legate alla criminalità, visto che il tasso a Coccaglio sembra essere bassissimo.
La presenza di extracomunitari nel comune è cresciuta in dieci anni, passando dai 177 a 1562 individui, ma restando comunque nella legalità. L'incremento si può spiegare solo con il lavoro che gli extracomunitari trovano nelle aziende agricole e nelle industrie vicine.
Ergo, caro negher, ci vai bene per sgobbare, ma non per dividere il panettone.

Non so voi, ma io lo spirito del natale lo ricordavo diverso.

Mi secca seriamente la strumentalizzazione politica che viene fatta del natale.
Mi secca anche l'ipocrisia di gente che commenta sul sito di Repubblica, all'insegna del "Ma non potevate farlo dopo natale, che non sta bene?".
Mi secca che all'alba del 2010 il mio paese, che pare sia tra le più sviluppate democrazie occidentali, si dimostri ancora intollerante, discriminatore e fascista.

Forse a Coccaglio dovrebbero vedere questo sito, questo video e quest'altro che vedete qua sotto.
(Ma tanto, che glielo spieghi a fare...)





P.S.: la foto delle palline di natale naziste le ho prese da questo blog, che mixa post sul fashion e il lusso ai link a casapound e agli zetazeroalfa.
Adesso essere fascisti, violenti e discriminatori è diventata una cosa chic?


Wednesday, November 18, 2009

Green Day a Torino: altri video + loghi per T-shirt





Alcuni hanno un po' la sindrome di "The Blair Witch Project", ma fotografano alcuni dei momenti più belli del live. Purtroppo non riesco a trovare una Basket Case decente.
In compenso l'ultimo è straordinario.














Se cliccate su questa immagine, potrete scaricarla con una risoluzione abbastanza buona da stampare la vostra T-shirt personale. Enjoy! -__^



Tuesday, November 17, 2009

Lo Zen del Cinema 5.



Ovvero, le piccole perle di saggezza che ho imparato grazie ai film.
Questa piacerebbe tanto a Qui-Gon Jinn.

"Quando guidi, mani sul volante e occhi sul presente."

("Deja vu" di Tony Scott
, 2006)


Monday, November 16, 2009

Paranormal Activity





I fantasmi sono come una scatola di cioccolatini: non sai mai quello che ti capita...
Ho fottuto il bastardo




Vi ricordate del Bastardo?
L'ho fatto estrarre dalla mia bocca.
Adesso sto guaendo tra me e me ( perchè un vero samurai non mostra il suo dolore).
Come già mi aveva consigliato la sorella del G.L., ho messo mani ad ampie dosi di ghiaccio. E come le avevo già risposto, ci sarà presto un giro di whiskey & Aulin (bambini, non fatelo a casa...)

Sempre che Val non mi offra un po' del suo rimedio universale.

Oggi si mangia budino, gelato e yogurt, rigorosamente freddi, conditi con il sapore metallico del sangue in bocca (Baciami Edward! ^__^).
Intanto, se avete lo stomaco per guardarlo, ecco una scansione del mio dente del giudizio.
C'è anche un pezzettino di carne spacechili per gli appassionati del gore...

^__^


Ma allora aveva ragione J. Jonah Jameson!!






Christopher Loomis è Spider-Man. O almeno lo è stato.
E' infatti uno dei tanti figuranti che si fanno pagare per fare foto sull'Hollywood Boulevard. Pare che giovedì scorso Loomis/Spider-Man abbia avuto un alterco con un passante e l'abbia aggredito. Arrivata la polizia, è stato ammanettato e portato in centrale.

La cosa divertente è che, quando la polizia ha ricevuto la chiamata di soccorso, gli è stato descritto semplicemente un uomo travestito da Spider-Man. Così ne hanno fermati quattro, per trovare il sospetto.


Da qualche parte J. Jonah Jameson si starà facendo grasse risate...

Ma non è l'unico episodio. Nei registri della polizia di Los Angeles sono segnati gli arresti di
un Chewbacca, un Mr. Incredible, un Freddie Krueger
e persino - udite, udite - un Elmo dei Muppet!


Post Scriptum Personale







Tra due ore mi separerò di una parte del mio corpo estremamente dura.
Pregate per me...








Lo Stargate esiste davvero!








Ed è nel deserto del Nevada, a pochi chilometri da Las Vegas! Pazzesco, no?
No.
Nonostante i facili sforzi di fantasia, si tratta di una macchina scava-tunnel del Dipartimento dell'Energia U.S.A.

La foto è stata scattata nel sito di Yucca Mountain, dove gli americani buttano le loro scorie radioattive, seppellendole nella gola di un vulcano spento.
Se andate sul BLDG BLOG troverete anche una bella intervista, che racconta i tanti parametri geologici che da osservare per stipare il nucleare che non serve più.
Viene lodata la Germania per le sue modalità di trattamento dei rifiuti nucleari e chimici.
Eppure la zona mineraria di Asse raccontava una storia leggermente diversa...

Sunday, November 15, 2009

Dinosaurite






Quando Jurassic Park uscì nelle sale, io avevo 12 o 13 anni.
Fu una sorta di epifania. Anni e anni, passati a leggere qualsiasi cosa sui lucertoloni, che si fondevano e prendevano vita nel film. Davvero, io da piccolo ero malato. Sapevo ogni singola cosetta, ogni insignificante aneddoto riguardante le terribili lucertole. Prima di tutto le dimensioni. Dal Tirannosauro al Triceratopo, sapevo altezza, lunghezza, alle volte addirittura la velocità. Persino il significato dei nomi, con relativa etimologia.

A marzo lo spettacolone live della BBC "Walking with Dinosaurs" sbarca a Torino e io sono mortalmente indeciso.
Perchè l'idea di vedere questi bei pupazzoloni in grandezza naturale mi attira non poco. Ma sarà anche pieno di bambinetti e io non ho nessun nipotino da accompagnare, per mimetizzarmi con una scusa valida.
Che fare? Quando ero sputacchioso io, non le facevano mica queste cose!!






Friday, November 13, 2009

I Green Day fanno saltare il Palaolimpico.






E meno male che tutti i giornalisti, in questi giorni, hanno tenuto a precisare che i Green Day ormai hanno 40 anni. Insomma, sarebbero dei vecchietti.
Ma dove? - mi verrebbe da rispondere. Sono al meglio del meglio della forma.
C'è da sperare che gli ex-ragazzi di Berkeley seguano il cammino dei Rolling Stones e di Bruce Springsteen: a sessant'anni suonati ancora sul palco a fare casino.

Tre dense ore di gran rock: questa è l'unica definizione possibile per il concerto che Billie Joe, Mike Dirnt e Tré Cool hanno messo su ieri sera.
Io ero nel settore 107, che dava sul fianco sinistro del palco. Una delle posizioni migliori per godersi lo spettacolo, senza farsi massacrare dal pogo sotto al palco.
Il pubblico è decisamente transgenerazionale. Ci sono i quasi (o poco più che) trentenni, che hanno iniziato ad ascoltare i Green Day dalla seconda media. Un invasione di quasi (o poco più che) sedicenni, scalmanati e in molti casi al primo concerto della loro vita.
E infine ci sono i quasi (o poco più che) cinquantenni, principalmente genitori, in veste di accompagnatori della categoria precedente.
Dietro a me e Gis una ragazzina sedicenne, capelli rossi e trucco emo, insieme alla sua Mamma Yeah. Davanti ex-cabinottini al primo stipendio e di fianco un tizio rasato e robusto, con t-shirt di ordinanza, che basta guardarlo per capire che lui di musica ne capisce a pacchi... ;)




Possiamo cominciare.

Partono i Prima Donna che fanno la loro porca figura, nonostante siano la band di supporto: davvero un' ottima scoperta.
Dopo di loro arriva sul palco il coniglione rosa, ubriaco e armato di due bottiglie di moretti. Tra parentesi, in molti pensano che ci fosse Billie Joe dentro al costume, ma non è così: ho visto con i miei occhi i tre membri della band spuntare dal backstage e scatenare una finta rissa sul povero coniglietto... ^__^

Come già era stato per Milano e Bologna, la prima ora è dedicata principalmente agli ultimi due album.
Song for a Century introduce la band sul palco, che parte subito con 21 Century Breakdown.
"Do you Know Your Enemy?" chiede Billie Joe al pubblico, prima di iniziare la canzone. E dopo porta tutti in vacanza con Holiday.
The Static Age, una delle mie preferite del nuovo album, introduce Give Me Novocaine, una delle mie preferite del vecchio album :D





Billie Joe afferra la chitarra acustica e con un breve assolo fa partire Boulevard of Broken Dreams. L'intero Palaolimpico canta a squarciagola. Gisella filma col telefonino e, considerando che siamo controluce, spero che sia venuto fuori qualcosa di vagamente visibile.
Da qui in poi arrivano i classici.
Billie Joe e Mike corrono da una parte all'altra del palco, saltano sulle casse e invitano gente a cantare sul palco: una sequela di siparietti clamorosamente divertenti.
Il cantante fa salire una ragazza, le frega il cerchietto da diavoletta e ri-bestemmia in perfetto italiano. Giusto per far capire che a lui, delle critiche del giorno prima, gliene sbatte meno di zero.
Abbraccia un ragazzo e lo fa cantare con lui, poco prima di lanciarlo verso la gloria e il pubblico con lo stage diving. E ripete l'esperimento con una ragazzina bravissima, che canta quasi tutta Longview da sola e che si porta a casa una bandana del gruppo, legata direttamente da Billie Joe.
Il concerto è uno continuo scherzo giocato con il pubblico.






Mentre la band fa tutto il casino che può, in plaetea è la mattanza dei quattordicenni. Si sono formati un paio di grossi circoli di pogo. In uno domina un ragazzotto panzutissimo che, zaino in spalla e torso nudo, sbatte via gente da ogni parte. Immaginate un Ghazghkull Thraka sedicenne che divora ragazzini del D'Azeglio.
Quando parte Basket Case, tutto il Palaisozaki si mette a saltare. Sembra che l'intero palazzetto voglia pogare contro lo Stadio Olimpico. -__^
Intanto lo spettacolo scivola via. Arriva King for a Day, dove tutta la band suona travestita. Tré Cool si infila un piumato cappello da donna e saluta il pubblico come la Regina Elisabetta!
Dopo questo siparietto, partono le cover.
E se prima di Brain Stew mi avevano già fatto Highway to Hell (quanto ho goduto), adesso è il turno di Shout degli Isley Brothers. Dopo agganciano Break On Through. Questa i ragazzini non la sanno! Siamo io e il Vicino Esperto a cantarla a squarciagola, insieme a tutti gli altri quasi (o poco più che) trentenni.





L'omaggio al Rock Classico continua con Satisfaction ed Ehi Jude. E qui la Mamma Yeah e la Figlioletta, cantano insieme per tutto il pezzo.
Arriviamo alla lenta 21 Guns e sono accendini e coppiette che si abbracciano, compresi io e Gis.
Il gruppo chiude con Mass Hysteria e se ne va dal palco.



Sarà finita? Ma nemmeno per sogno. Solo che io sono già senza voce, per l'ultima canzone. Che facciamo, se siamo tutti sgolati e non riusciamo a riportare la band sul palco? Che figura da torinesi fetecchi presentiamo al mondo?
Qui i ragazzini fanno la loro parte.
"Green-Day! Green-Day!Green-Day!" urlano.
E il trio ricompare, pronto per il gran finale.
Un bis clamoroso, fatto di sei - dico sei - successi.
Il concerto si chiude con un assolo bellissimo di Billie Joe, ultimo a fermarsi sul palco, che con la chitarra acustica saluta il pubblico - e le ragazze in lacrime - suonando Good Riddance.





Io e Gis usciamo, entrambi a caccia della rigorosa maglietta post concerto.
Passeggiando per le bancarelle sentiamo accenti provenienti da tutto il Nord Italia, ma anche dalla Francia: i Nizzardi avranno deciso di fare una capatina... ;)
Stanchi e soddisfatti, torniamo a casa.
I Green Day, con i loro 20 anni di storia musicale, sono un gruppo solido e maturo, con un sound esplosivo che può permettersi di coinvolgere fan di età molto diverse.
E per quelli che ancora sostengono che Billie Joe e soci campino solo più con i ragazzini... beh... sì, sì... come dite voi...

...ci vediamo al prossimo concerto, ok? ;)




P.S.: I posti in cui eravamo seduti erano tanto fighi per seguire lo spettacolo, quanto problematici per fare foto: avevamo le luci del palco che spesso puntavano nella nostra direzione, incasinando qualsiasi obiettivo. Ergo, le foto che vedete sono state fatte dal fotografo professionista Max Turinetti. Ringrazio in particolare Cristina Mallone, sua moglie, che mi ha dato il permesso di postarle.
I video invece sono di
TheCimiShow182 . Sono un po' mossi, ma credo che la ragazza fosse un po' in bilico in quel momento! -__^
Altre foto e video dei fan le potete trovare qui, sul gruppo facebook dei "reduci" del concerto di Torino e sulla fan page dei Green Day... ;)


P.P.S.: La scaletta, per come me la ricordo io, correggendo quella di The Rock Blog:

  1. Song of the Century
  2. 21st Century Breakdown
  3. Know Your Enemy... Visualizza altro
  4. East Jesus Nowhere
  5. Holiday
  6. The Static Age
  7. Give Me Novacaine
  8. Are We The Waiting
  9. St. Jimmy
  10. Boulevard of Broken Dreams
  11. Hitchin’ a Ride
  12. When I Come Around
  13. Highway to Hell (AC/DC cover)
  14. Brain Stew
  15. Jaded
  16. Longview
  17. Basket Case
  18. She
  19. King For A Day
  20. Shout (The Isley Brothers cover) / Break on Through to the other side (Doors) / Satisfaction (Rolling Stones) / Hey Jude (Beatles)
  21. Murder City
  22. 21 Guns
  23. American Eulogy: Mass Hysteria/Modern World
Bis:
  1. American Idiot
  2. Minority
  3. Jesus of Suburbia
Bis 2:
  1. Last Night on Earth
  2. Wake Me Up When September Ends
  3. Good Riddance (Time Of Your Life)


P.P.P.S:
articolozzo sulla Stampa che parla de gggiovani in coda per entrare al concerto. Io 18 ore di attesa non le avrei fatte nemmeno a sedici anni.
Insomma, quello che conta è essere vecchi dentro... ^__^



Thursday, November 12, 2009

Green Day on concert tonight










Se state leggendo questo post, significa che non ho segato la programmazione automatica del blog.
Se non l'ho segata, significa che nè il mio dente del giudizio, nè l'influenza, nè la fine del mondo, nè la mia solita sfiga mi hanno impedito di andare al concerto dei Green Day stasera.

Ascolto i ragazzi di Berkeley dalla fine delle scuole medie. Direi che sono in assoluto la band che ho ascoltato di più.
Più dei Muse, più degli Oasis, più di Marylin Manson.
Li ho ascoltati su cassetta, nel walkman dentro allo zaino del liceo, quando tornavo a casa sul 63.
Li ho ascoltati su cd e chiaramente ora li sto ascoltando su mp3.
E non devo essere il solo visto che, se non mi ricordo male, Licia li ha messi in macchina mentre stava andando in chiesa a sposarsi.
E io approvo tanto l'head shaking matrimoniale...

Se state leggendo questo post significa che questa sera, per la prima volta, li sto vedendo dal vivo.
O sono morto provandoci...


Pausa di Riflessione












Oggi il blog si prende una pausa.
Dovete capirmi, mi sto preparando al pellegrinaggio...

Mi pare una buona ragione, no?












Tuesday, November 10, 2009

Lo Zen del Cinema 4.



Ovvero, le piccole perle di saggezza che ho imparato grazie ai film.

"Viaggiare nel tempo è il modo migliore di suicidarsi senza essere mai nati."

("Back to the Future" di Robert Zemeckis
, 1985)


Sunday, November 08, 2009

Fiamme Rosse e Nerazzurre







Scusate, ma sto ancora cercando di riprendermi.
Non avete idea del dolore che mi è stato inferto recentemente. Una violenza efferata e gratuita, fatta a tradimento. Praticamente un tiro mancino.
Non sto a ricamarci sopra e vado dritto al sodo:
D'Andrea G.L. è un interista.

Scorgo già la delusione nei vostri occhi ed è comprensibile.
Uno pensa di avere a che fare con uno scrittore maledetto e poi scopre che è un maledetto interista.

Son cose grame, davvero.

In attesa che trovino una cura per questa orrenda malattia, e che la fiamma del W torni del suo colore, mi godo le 5 papine infilate all'Atalanta.
In tempi di vacche magre uno si deve accontentare come può e quelli son nerazzurri pure loro...

A proposito di fiamme, vi segnalo la mia prima news su Fantasy Magazine.
E' dedicata ai primi rumors sul secondo film di Ghost Rider, che sarà sceneggiato da David Goyer.
Ho iniziato il difficile cammino del
giovine padawan di FM. E a questo punto mi sorge un interrogativo: quanti Midi-chlorian avrò addosso...?




Saturday, November 07, 2009

Caterina Collovati mi fa paura







Davvero, io temo questa donna.
Di solito è ospite in programmi di alto profilo tipo l'Italia sul 2. Un talk show che è un crogiuolo di
benpensantismo televisivo, condito con sane dosi di aria fritta.
Parentesi: io adoravo l'Italia sul 2, quando c'era Monica Leofreddi. Ogni puntata era lo sfogo della casalinga incazzata e repressa. Un training preparatorio per la terapia shock della D'Eusanio, che nel palinsesto arrivava subito dopo e portava alla follia berserk. Una roba placabile solo dalle previsioni del tempo di Emilio Fede e dal quiz preserale.
All'Italia sul 2 si parla di poche cose, ma ben definite.

Tradimento e prostituzione.

E se lui la tradisce con la escort?
Cosa succede al matrimonio, se lui tradisce?
Cosa fa lei dopo che lui l'ha tradita?
E se finalmente è lei a tradire lui, una buona volta? (come quel film con Riciar Ghiar
quanderaggiovane)

Chirurgia plastica.

E se lei si sottopone alla chirurgia plastica?
Cosa succede al matrimonio, se lei si sottopone alla chirurgia plastica?
Cosa fa lui dopo che lei si è rifatta le tette? (magari gliele tocca?)
E se finamente è lui a rifarsi, una buona volta?

E - diciamolo - se l'uomo si rifà, in fondo non è un po' (zac! Collegamento al paragrafo successivo...)

Omosessualità.
E se hanno un figlio gay?
Cosa succede al matrimonio, se hanno un figlio gay?
Cosa fanno i genitori se il figlio si sottopone alla chirurgia per cambiare (Cielo! Che l'Altissimo mi perdoni) sesso?
E se finalmente è la figlia ad essere gay, una buona volta?

Stragi televisive
E se lui la uccide?
Cosa succede al matrimonio se lui la uccide? (magari finisce?)
Cosa fa lei se lui l'ha uccisa? (ehm..)
E SE INVECE è LEI A UCCIDERLO, UNA BUONA VOLTA????!!!!


L'Italia sul 2 ha un parco ospiti meraviglioso.

C'è il catto-analista
Mieluzzi, che riesce a ricondurre a dio qualsiasi complesso psicologico, persino quello di Edipo.
(Apro parentesi blasfema. Pensate cosa sarebbe stato del cristianesimo, se Gesù avesse sofferto del complesso di Edipo...)

C'è
Andrea-Biavardi, ex direttore di "Men's-Healt", poi "For Men Magazine", poi "Airone". E io continuo a chiedermi, cazzo c'entra "Airone " con "Men's Health"? Ci piazzano le fenicottere spiumate in copertina? Fanno il calendario delle tacchinelle? Boh!
Biavardi ricopre la figura dell'ommo-ommo, come ce n'erano una volta. Quelli che non devono chiedere mai.
Per la serie: "No, non è che la donna è schiava, lava-pulisci-chiava. E' che lavare, pulire e chiavare, è il privilegio più bello che la natura possa dare
per l'identità femminile di una donna."
E alla casalinga Biavardi piace proprio perchè ha la faccia da stronzetto, fidatevi...

Infine c'è Caterina Collovati. Praticamente l'anello mancante tra la donna e il pitt-bull. La maestra che Sarah Palin non potrà mai eguagliare.
Ha quei dentini appuntiti e lo sguardo da serial killer, che lo capisci che Collovati lo tiene per le palle. Lo radiocomanda lei, il Fulvio.
Dominatrice da salotto, lei critica le veline, perchè strumentalizzano l'uso del corpo per fare successo. Ma va ospite in studio con scosciature da cui puoi scorgere le tonsille.

Quando parla di sè, sembra
la madre e la moglie migliore del mondo
.
Suo marito le è fedelissimo. I suoi figli farebbero sentire stupido Einstein e maleducata la Regina d'Inghilterra.

E non bisogna stupirsi, considerando che la madre è dispensatrice di perle meravigliose, tipo "le prostitute non meritano di andare in paradiso" et similia.
Insomma: il babau televisivo che non vorrei mai trovare nell'armadio.

C'è solo un'altra ospite dell'Italia sul 2 che mi mette la stessa ansia. Una donna che, quando apre la bocca, spalanca galassie sconosciute.
Mi riferisco a lei.
E a quella fighetta insopportabile di sua figlia...







.

Friday, November 06, 2009

Ssssstt!






Ho saputo una notizia fighissima, ma che non posso dire a nessuno.
Avete presente quando esprimete un desiderio, ma vi dicono di non parlarne, altrimenti non si avvera? Ecco, una roba simile.

Facciamo così: se le cose prendono una buona piega, ve lo dico.
Altrimenti,

questo messaggio si autodistruggerà tra...


Thursday, November 05, 2009

La mia prima recensione su Fantasy Magazine





...la trovate qui.
Non è una prova facile per iniziare, me ne rendo conto.
Ma dopo tutto il casino che si è sollevato su questa serie, mi sembrava opportuno tornare a parlare di storia, immagini e lettura.
Troverete gli aspetti positivi del passaggio da Ferrario a Dell'Otto, ma anche quelli negativi di una draghessa Panini, che ha fatto qualche draghetto cieco, a causa della fretta.

Spero possa esservi utile



Il bastardo è tornato.





Se seguite il mio blog, lo sapete già: ho un fottuto terrorista nella mia bocca.
Abita sul lato sinistro della mia mascella. La natura gli ha chiesto - nella vita - di fare il dente del giudizio. Ma considerando che nella mia mascella i posti di lavoro non sono poi molti, lui è rimasto sempre defilato. Un po' dentro e un po' fuori dalla mischia, per intenderci. Ecco, io credo che questa cassa integrazione dentaria non gli sia molto piaciuta. Così, per lottare contro il mio sistema orale, usa le armi biologiche: fa saltare ascessi nella mia bocca.

Il precedente ve l'ho raccontato sei mesi fa. L'ho arginato a colpi di Aulin, Augmentin e colluttorio. Pensando che il dente avesse imparato la lezione, ho deciso di evitare di sopprimerlo. Sapete, l'estate era alle porte e i Ministri della Difesa Dentaria latitano in quel periodo.
Il bastardo si è fatto sentire ogni tanto, ma solo poco, solo per farmi sapere che era ancora lì, vivo e pronto a colpire.
E infatti il suo piano di vendetta è ricominciato.

Ora, se tutto va bene, mentre leggerete questo post, io sto pregando in sanscrito il mio dentista affinchè mi dia un'occhiata anche senza appuntamento.
Per la seconda volta, per lo stesso dente. Già so che mi darà altre dosi di aulinaugmentincolluttorio.

Ma questa volta non aspetto.
Quando l'ascesso si calmerà, il dente potrà dire addio alla mia bocca.
Perchè con i terroristi del cavo orale - fidatevi - non bisogna avere nessun dialogo.

Hasta la vista, dente.



Wednesday, November 04, 2009

E' difficile suonare...







...pensando a dove mettere quei ca§§° di mattoncini cadenti!
Wodka e Korobeiniki per tutti, oggi.














































.
Cellò!





Il pargolo è giunto da Lucca.
Cristiano mi ha mandato i suoi commenti positivi via mail. Luca di Absolute me li ha mandati tramite il mio misso satanico alla fiera (grazie Ale!).
Nel complesso sono contento. La storia funziona e fa la sua buona figura all'interno del volume.
Sono contento, quindi, ma non soddisfatto.
Perchè le tavole degli altri compagni di viaggio di Vampiri (signorina de'Grimani! Signorine Dani & Dani! Signorina Rom! Ehi sto parlando con voi!! :) mi ricordano che ho ancora un bel po' di pagnotte da mangiare.
Ma non è una prospettiva triste, comunque. Perchè le pagnotte mangiate, adesso, incominciano a farsi sentire... ;)

In attesa di consumare tutti questi prodotti da forno, rigorosamente senza glutine, date una sfogliata al volumetto cliccando "play" su questo video.





Tuesday, November 03, 2009

Lo Zen del Cinema 3.
Godimi adesso, subcreatura!




Ovvero, le piccole perle di saggezza che ho imparato grazie ai film.

"Se la vostra ragazza finge di essere posseduta, per farsi possedere, è ora che vi diate una svegliata"

("Ghostbusters" di
Ivan Reitman, 1984)

Monday, November 02, 2009

Una google-ata ti allunga la vita.










Lo dite voi a quelli di Google che io non sono ancora morto?
Perchè già mi organizzano il memorial... :/

Ringrazierò Facebook e CNN personalmente, sperando che non mi svengano davanti...



Sunday, November 01, 2009

H for Halloween







Torino, interno notte. Festa di Halloween al pub Kettepare, in via S.Massimo

Andrea "The Bartender": "Nooooo! La maschera di V per Vendetta! Che figa! Ma dove l'hai presa?"

Fab: "Ehm, Londra."

Andrea: "Ah, me la devi prestare! Così la abbino al mantello!"

Fab: "E vabbè, dai, cinque minuti..."


Torino, esterno notte. Siamo al dehor del Mago di Oz, in via Maria Vittoria.

Tizio seduto ad un tavolino: "Nooooo! La maschera di V per Vendetta! Che figa! Ma dove l'hai presa?"

Tizie sedute con lui al tavolino (in coro): "Che figa! Che figa! Che Figa!"

Fab: "Ehm, Londra."


Torino, esterno notte. Siamo sul Lungo Po, che stiamo per scendere ai Murazzi.

Tizio che cammina per strada, con la sua compagnia, tutti chiaramente mascherati:
"Nooooo! La maschera di V per Vendetta! Che figa! La voglio anche io! Ma dove l'hai presa?"

Fab: "Ehm, Londra."

Tizio (...) mascherati: "Ehhhh, ma devo andare fino a Londra per trovarla???"


Torino, interno notte. Siamo davanti al bancone dell'Alcatraz, ai Murazzi.

Tizio mascherato da Qualcosa che sembra un misto tra l'Uomo della Palude e uno Zombie:
"Buonasera! Ma tu sei
Vipervendetta! Che figa questa maschera, ma dove l'hai presa?"

Fab: "Ehm, Londra."



Ieri è stato così per tutta la sera. Ad ogni isolato che abbiamo attraversato.
Gis non la piantava più di ridere: ormai inizio a pensare che alla gente piaccio più con la maschera, che senza! ^___^

Se al prossimo halloween a Torino ci sarà un incremento esplosivo di maschere di V, sappiate che è colpa mia...



P.S.: per dire le differenze...

Lucca, esterno giorno. Tizio vestito da V incontra il quinto tizio vestito da V nello stesso isolato.

V1: "Nooooo! La maschera di V per Vendetta! Che palle! Scommetto che l'hai presa a Londra anche tu!"

V2: "Ehm, e-bay..."


P.P.S.: anche il mio amico Masaai, nella lontana Tanzania, ha visto "V per Vendetta". Potere della ribellione globalizzata. O della globalizzazione ribelle.


P.P.P.S.: il pazzo che è riuscito a fare l'origami della maschera ha tutto il mio rispetto...