Friday, February 19, 2010

Aridatece Morgan







No, non ho ancora parlato di Sanremo, ma non resisto.
Sì, siamo in piena fase post-miracolo, con un festival che vive di rendita dopo Bonolis.
Sì, la Rai dovrebbe pagare a Morgan un risarcimento gigantesco per la pubblicità gratuita...

Sanremo è tornato ad essere una palla, ma cerca di non farlo vedere troppo.
I ragazzini li pescano con i gggiovani di Amici e X-Factor, questa sera con i Tokyo Hotel. Tuttavia, quelli in gara si beccano qualche minuto se va bene, ma vabbè...
I
l vero problema è Antonella Clerici. E' goffa, ha dei ritmi lentissimi e conduce Sanremo come "Ti Canto Una Canzone". Insomma, è terribile.
Poi, per carità, il festival ingessa ogni conduttore. La Clerici è sempre meglio di
Pippe Baude. Ma, se qualcuno si aspettava un pizzico di verve, dovrà cercarla altrove.

La prima sera hanno aperto appunto Bonolis e Laurenti. Una sornionata, visto il successo dell'anno scorso. Già da subito ti fanno rimpiangere quello che è stato e che non sarà, nonostante un intervento lunghissimo.
Così, ci becchiamo Antonulla, che almeno ha cambiato stilista dall'ultima volta. Ora non può più essere scambiata per una meringa gigantesca.

Le canzoni.
La noia come al solito regna sovrana. Si salvano Cristicchi, Arisa, Marco Mengoni e - sorprendentemente - Nino d'Angelo. Il resto è lo sconforto più profondo, nonostante i critici tengano Malika Ayane su un palmo di mano.
E allora ti resta il tritacarne kitch degli eliminati.
I Sonhora li supero con una falcata. Sono il nulla fatato delle canzoni teen e, piuttosto che ascoltare loro, mi calo un trip allucinogeno con una
qualsiasi.
canzone.
dei Dari...

Valerio Scanu viene dalla Discarica Defilippica. Ad "Amici" ha imparato una cosa sola e l'ha imparata bene: la faccia sofferente da cantante impegnato. Sta lì, davanti al microfono, con questa espressione da gastroscopia. Poi però mi canta sottovoce.
Dico, stai soffrendo? Ti stanno brucando i testicoli da sotto il palco con le microonde? Stai ascoltando la canzone di Pupo? URLA, CAZZO! Se stai soffrendo, urli. E invece lui canta in silenzio. Magari così pensa di non disturbare. Magari...

Poi c'è Toto Cutugno, lo zombie Sanremese. Ecco, io ho la matematica certezza che Sanremo produca morti viventi. La canzone di Toto Cutugno è un'esperienza romeriana. Lo guardi e ti immagini che azzanni una chiappa della Clerici, appena finita l'esibizione. Praticamente un omaggio vivente a "Thriller" di Michael Jackson. Questa gente vive in una bara per tutto l'anno, poi si scongela per il festival e va a cantare canzoni agghiaccianti o a fare ospitate. Insieme ci mettiamo l'ospitata di Nilla Pizzi, la Patty Pravo dell'anno scorso e molti altri.

Infine c'è la vera nota dolente del festival: Pupo ed Emanuele Filiberto. "Italia Amore Mio" è una canzone che fa sanguinare le orecchie e rivoltare lo stomaco. Ho sentito evocazioni di demoni assirobabilonesi meno terrificanti. Piaghe bibliche meno dolorose. L'unica spiegazione plausibile è che Pupo e il Principino siano saliti sul palco per fare la conserva, a forza di pomodori in faccia.
Invece lo salvano insieme allo Scanu. E questo rende ancora più oscure le ragioni che hanno portato all'eliminazione di Nino D'Angelo.

Giuro, quando ho sentito il suo nome mi sono messo le mani nei capelli. Poi, con 'sta storia che hanno aggiunto il dialetto, peggio che peggio. E invece la canzone è bella. Certo, il testo è un po' populista, ma sempre meno di quello di Pupo. Parla degli stereotipi del sud e dei problemi reali che ancora dividono l'Italia. Insomma è una canzone di protesta! E poi la musica, con le sue influenze gitane e arabe, parla del Mediterraneo. E' canzone popolare e colta allo stesso tempo.
Niente da spartire con Gigi D'Alessio...

Quando ho saputo che hanno segato Nino D'Angelo e ripescato il Pupo Filiberto ci sono rimasto di merda. Ma come è possibile che uno pseudo inno di Forza Italia diventi più popolare di una canzone napoletana?
Siamo davvero così rincoglioniti dalla televisione? Dai talent? Dai reality? Come fa una statua di cera come Emanuele Filiberto a "bucare" così tanto?

Non riesco a darmi una risposta.
Che ci fa Cassano a Sanremo? La Capotondi che mi rappresenta?
Ieri ho visto Anno Zero, cha ha fatto 3.878.000 telespettatori ed è il miglior risultato della serata dopo il festival. Questa sera mi guardo le ultime puntate di "Desperate Housewives" e domani sicuramente esco.
Il vincitore me lo farò annunciare dal telegiornale. Nella speranza che vincano Cristicchi o Mengoni, gli unici che davvero se lo meritano.

Tutto il resto è Povia...

8 comments:

Baol said...

La canzone di quel cavolo di Trio Lescano è un'offesa alla decenza umana

Giulia said...

come annunciato su facebook, se vince Povia cambio cittadinanza.
LA canzone di Nino non mi piace, ma il problema è che non capisco le parole. Nemmeno una. Beh forse una o due, ma non di più. Pecca mia (?).
Mengoni sì, è bravo, ma la canzone...così così (se la canta un altro fa schifo).
Le altre non le ho ascoltate, ma ho come l'impressione che ben presto non ne potrò più di sentirle.

Stasera guardo le casalinghe anch'io...ma Idy già mi manca.

Fabrizio said...

@ Baol: quoto totalmente!

@ Giulia: sì, è una perdita terribile per il telefilm. Ero già in lutto quando aveva finto di impiccarsi, fai tu...

Mariasilvia said...

D'accordissimo...quel trio mi fa venire le piattole alle chiappe decisamente-.-"

L. said...

Bellissimo post e mi trovi d'accordo sai...però la canzone di Valerio è bella e difficile. Cantata da qualcun altro magari...
Saluti.

Fabrizio said...

@ Mariasilvia: dopo il secondo posto è tutto un piattolaio.

@ L.: mah...

Mariasilvia said...

...ieri sera urlavo dal dolore:| a parte mengoni...gli altri due mi hanno straziato le ovaie ad ogni parola pronunciata:|
p.s. posso dire che siamo una manica di pirla?
p.p.s. da notare che ha vinto Amici,e un sardo come l'anno scorso...:|

Fabrizio said...

Vai tranquilla Mariasilvia: puoi dire tutto quello che vuoi.